Attività Scientifica / Congressuale

1In occasione dell’Inaugurazione ufficiale della Banca degli Occhi di L’Aquila, tenutasi il giorno 8 Febbraio 2003, è stata organizzata una giornata congressuale alla quale sono intervenuti i maggiori esperti in eye-banking in Italia, nella persona del Dott. Ponzin – Direttore Medico della Fondazione Banca degli Occhi del Veneto e  Direttore dell’EEBA (European Eye Bank Association) nel triennio 2004-2006, del Dott. Campanelli – Direttore Medico della Banca degli Occhi di Monza e  Direttore della SIBO (Soc. Italiana Banche degli Occhi) nel biennio 2005-2006 e del Dott. Fontana – Direttore Medico della Banca delle Cornee dell’Emilia Romagna che hanno relazionato sullo stato dell’arte dell’attività delle Banche degli Occhi.

Oltre al contenuto scientifico di alto livello dell’evento sulle problematiche dell’eye-banking, è stata organizzata, in collaborazione con la Carispaq s.p.a., una massiccia campagna di sensibilizzazione riportando l’evento su tutti i mass media regionali. Sono stati affissi circa 1000 manifesti personalizzati in ogni città di Abruzzo e Molise con il messaggio di favorire la cultura della donazione.  [vedi pagina]


2Il Congresso “Cornea: donazione, prelievo e trapianto”, organizzato dal Dott. Germano Genitti e  tenutosi a L’Aquila il giorno 9 Luglio 2006, ha avuto l’obiettivo di continuare l’opera di sensibilizzazione e di formazione alla donazione e al trapianto delle cornee nella nostra Regione. Infatti, la nascita della Banca degli Occhi  ha favorito la cultura della donazione in Abruzzo e in Molise ottenendo come risultato una crescita esponenziale delle donazioni di cornea.

La Banca degli Occhi di L’Aquila è il Centro di Riferimento Regionale per le Donazioni e i Trapianti di Cornea, pertanto, il corso era rivolto a tutte le figure professionali impegnate nelle fasi  del processo donazione-prelievo-trapianto al fine di divulgare la cultura della donazione in ambito sanitario.

Gli argomenti delle relazioni, tenute da docenti provenienti dalle Asl Abruzzesi e Molisane, hanno riguardato il procurement ed il ruolo svolto dal coordinatore locale e dall’infermiere in questa fase, i riferimenti normativi che disciplinano la donazione, la procedura chirurgica per il prelievo del tessuto oculare, le fasi di analisi, processazione, conservazione e distribuzione.

Sono stati, inoltre, trattati tutti gli aspetti chirurgici del trapianto di tessuti in campo oculistico dando particolare rilievo alle più moderne ed innovative tecniche. [vedi pagina]


3Nel novembre 2012 la Banca di L’Aquila ha organizzato ed ospitato il VII corso annuale della Società Italiana Banche degli Occhi. Detto evento è stato l’appuntamento annuale a cui prendono parte gli operatori delle 13 Banche degli Occhi e delle Membrane Amniotiche Italiane riunite nella suddetta Società, rappresentando per essi un’importante occasione di confronto e di aggiornamento in merito agli aspetti tecnici e normativi che caratterizzano l’attività delle banche dei tessuti.

Tutte le Banche degli Occhi italiane sono riunite nella Società Italiana Banche degli Occhi (SIBO) per condividere programmi nazionali per la sensibilizzazione alla donazione dei tessuti oculari, progetti scientifici e di ricerca, programmi di formazione e di aggiornamento per le figure professionali che operano nel settore come il corso in programma.

Alla edizione Aquilana del Corso/Congresso SIBO ha partecipato anche il Prof. Graeme Pollock, Direttore del Lions Eye Donation Service presso l’Ophtalmology Eye and Ear Hospital dell’Università di Melbourne-Australia, definito uno dei maggiori esperti, a livello mondiale, in eye-banking.

Per la Banca degli Occhi di L’Aquila il congresso ha rappresentato anche l’occasione per festeggiare il decennale dell’inizio dell’attività di eye-banking e di procurement strutturato che ha favorito la cultura della donazione in Abruzzo e Molise.  


convegno pescara 13.11.2015 001

Comune di Pescara: Attivazione presso l’ufficio anagrafe della procedura per raccogliere e registrare la dichiarazione di volontà sulla donazione di organi e tessuti , chiedendo ai cittadini , in fase di richiesta o rinnovo della carta d’identità se intendono dichiarare la propria volontà sulla donazione di organi e tessuti. Nel caso in cui il cittadino decida di esprimere la propria volontà- sia essa positiva o negativa- questa confluirà direttamente nel Sistema Informativo Trapianti, consultabile 24 ore su 24 in modalità sicura dai medici del coordinamento.